Pubblicato in 26 August 2019

Ulteriori accuse di Misfatti finanziari a Drama In corso di ex capo di Nissan Carlos Ghosn

  • L’ex presidente di Nissan e Renault, Carlos Ghosn è stato oggetto di ulteriori indagini da parte dei magistrati in Giappone, più di recente su un presunto contraccolpo che avrebbe arricchito l’esecutivo di 5 milioni di $.
  • Ghosn ha postato un video di YouTube all’inizio di aprile sostenendo che è innocente e vittima di un complotto. Egli ha anche detto che il suo amore per il Giappone è “contaminato” con le accuse contro di lui.
  • Ghosn è ancora in attesa di processo.

    UPDATE 8/26/19: Il Wall Street Journal riporta che i pubblici ministeri giapponesi stanno indagando su un contraccolpo che Carlos Ghosn avrebbe ricevuto come parte di incentivi Nissan ad un distributore dell’Oman che era anche socio in affari di Ghosn. Il presunto importo è di $ 5 milioni di un pagamento totale di $ 10 milioni di euro che, secondo il ‘Journal rapporto s, dicono i Pubblici Ministeri è stato realizzato esclusivamente per Ghosn per rubare. Il rapporto espone più di affari di affari personali di Ghosn che hanno coinvolto il distributore dell’Oman e suo figlio, Anthony, insieme a una società registrata nelle Isole Vergini britanniche che possiede uno yacht di famiglia Ghosn, ma la prova di alcun illecito reale è ancora in corso. Ghosn è ancora in attesa di giudizio, che il giornale dice è previsto che si terrà nel 2020.

    UPDATE 4/25/19: Carlos Ghosn, l’ex presidente della Nissan, Renault e Mitsubishi, è fuori dal carcere di nuovo, per la seconda volta dal suo arresto iniziale lo scorso novembre. E ‘stato rilasciato oggi dalla distrettuale di Tokyo Corte il $ 4,5 milioni dollari cauzione. Era stato in carcere questa volta da aprile 4. Prima di questo, Ghosn era stato tenuto per più di 100 giorni prima di essere rilasciato il 6 marzo su quasi $ 9 milioni dollari cauzione. Il feed Twitter di una Wall Street Journal giornalista con sede in Giappone visualizzata shot candida della sua partenza oggi.

    Il 9 aprile, nel suo primo annuncio pubblico diretto dal polizia di Tokyo lo hanno arrestato nel mese di novembre, Carlos Ghosn ha dichiarato la sua innocenza in un contesto di cospirazione, cattiva gestione, e l’egoismo dei suoi ex membri del consiglio di Nissan. L’ex presidente della Nissan, Renault e Mitsubishi pubblicato un video su YouTube presto Martedì dopo che la polizia lo ha arrestato prima che fosse dovuto per un’udienza il Giovedi.

    “Il primo messaggio è che sono innocente”, ha detto un rasato Ghosn in una camicia bianca con colletto e blazer blu. “Sono anche innocente di tutte le accuse che sono venuti intorno a queste accuse che sono tutti di parte, fuori contesto, intrecciati in un modo di dipingere un personaggio di avidità, e un personaggio di dittatura”.

    Ghosn è stato finalmente concesso una cauzione di $ 9 milioni di primi di marzo ed era stato fuori dal carcere per quasi un mese intero prima polizia ha fatto irruzione la sua casa di Tokyo la scorsa settimana e lo hanno arrestato per la quarta volta. Secondo la legge giapponese, i pubblici ministeri possono continuare ad accumulare spese al fine di ri-arrestare i sospetti e li detenere a tempo indeterminato fino a quando confessano o fino a quando un processo viene impostato. Egli ha fatto dichiarazioni precedenti alle apparenze giudiziali e ai media specifici, ma il video di oggi è stata la sua prima dichiarazione sulla macchina fotografica per tutti da vedere.

    “Ho trascorso 108 giorni in carcere perché sono stato sempre coerente con questa posizione che ero innocente di tutte le accuse”, ha detto.

    Ghosn riferimento Khaled Al Juffali, Shinsei Bank, e le lettere istituto finanziario che Nissan ha presunti Ghosn usato per incanalare denaro per l’uomo d’affari saudita per coprire un debito personale. Ghosn ha detto che i pagamenti a Juffali erano per scopi aziendali legittimi per aiutare Nissan risolvere un contenzioso con un distributore locale e per l’apertura di un contratto bancario per convertire il suo stipendio da yen per dollari per evitare oscillazioni di valuta. Il totale è una somma di 14,7 milioni di $ tra il 2009 e il 2012.

    “Si tratta di un complotto. Si tratta di cospirazione. Si tratta di pugnalate alle spalle, questo è ciò di cui stiamo parlando”, ha detto, senza nominare nessuno.

    Ghosn ha detto che alcuni dirigenti di Nissan temevano un forte Renault-Nissan-Mitsubishi Alliance-quale era stato spinto, come Renault detiene il 43 per cento di Nissan-causerebbe Nissan a perdere l’indipendenza e sostanzialmente minacciano i propri lavori. Internamente, ha detto, alcune persone avevano pensato a lui come un dittatore come ha cercato di far crescere l’alleanza e abbattere i costi.

    “Per le persone che dicono che non c’è solo due opzioni, il consenso o la dittatura, che significa che non sanno cosa sia la leadership su, e questo è molto triste”, ha detto.

    Ghosn ha detto prestazioni attuali di Nissan, riferimento a uno scandalo emissioni in Giappone e le recenti avvertimenti di utili delle società minori, avevano “degradato” e che ora, non pensava che ci fosse “alcuna visione per l’alleanza in fase di costruzione.”

    “Sono stato il difensore più feroce dell’autonomia di Nissan”, ha detto. “Ma questa autonomia deve essere basata sulle prestazioni. Nessuno si autonomia per il bene di autonomia”.

    Tuttavia, Ghosn è rimasto ottimista sul Giappone e la casa automobilistica giapponese ha usato per lavorare. Ha detto che, nonostante le accuse, il suo apprezzamento per il paese è stato “contaminato”, nonostante “le persone che hanno davvero giocato un gioco molto sporco” contro di lui.

    “Amo il Giappone, e amo Nissan. Nessuno passa 20 anni in un paese, nessuno lavora 20 anni nella direzione di una società senza amore e senza attaccamento e senza impegno”, ha detto. “Sono venuto in Giappone nel 1999 non per calcolo. Sono venuto in Giappone nel 1999, perché ero affascinato dal paese e sono rimasto affascinato dalla sfida di far rivivere Nissan.”

    Ghosn è stato formalmente accusato di false rivelazioni sul bilancio specificamente contabili societari di Nissan, che ha omesso di decine di milioni di dollari del suo reddito da pubbliche di Nissan limatura-lungo con abuso di fiducia per l’utilizzo di soldi dell’azienda per uso personale, tra gli oneri aggiuntivi. accuse supplementari che Ghosn Nissan soldi per comprare case di lusso a Beirut e Parigi e che un distributore Oman lo ha aiutato a comprare uno yacht hanno roteato prima della sua data del processo, che non è nemmeno impostato.

    “Il mio più grande desiderio è quello di avere un giusto processo”, ha detto.